Archivio per gennaio, 2013

Meetings

domenica, gennaio 27th, 2013

Locandina BO DEF

Martedì 12 febbraio, ore 19.00, Biblioteca Renzo Renzi, Bologna

L’Archivio Videoludico presenta il volume “Videogaymes. Omosessualità nei videogiochi tra rappresentazione e simulazione (1975-2009)” di Luca de Santis (Edizioni Unicopli). Intervengono l’autore e Giovanna Cosenza, docente della Cattedra di Semiotica dei nuovi media dell’Università di Bologna. In collaborazione con Gender Bender International Festival, Cineteca di Bologna, Edizioni Unicopli, Libreria Igor e il sito www.geekqueer.com

Press

domenica, gennaio 27th, 2013

Schermata 2013-01-27 a 16.35.12

 

Il sito de L’Espresso mi dedica una lunga intervista per il nuovo libro “Videogaymes” ed. Unicopli. L’articolo è di Mauro Munafò.
(cliccare sull’immagine per andare al link)

Meetings

lunedì, gennaio 21st, 2013

Giorno della memoria 2013
Comune di Parma, Centro studi movimenti, Istituzione Biblioteche del Comune di Parma

Martedì 29 gennaio 2013, ore 18.00
Oratorio Novo – Biblioteca Civica
Vicolo Santa Maria 5 – Parma

 In Italia sono tutti maschi locandina2

In Italia sono tutti maschi
La persecuzione degli omosessuali durante il fascismo

Un incontro tra storia e graphic novel

Interventi di: Lorenzo Benadusi Università di Bergamo autore de Il nemico dell’uomo nuovo, Feltrinelli 2005; Luca de Santis e Sara Colaone autori de In Italia sono tutti maschiUna graphic novel sul confino degli omosessuali durante il fascismo

Coordina: Brunella Manotti Centro studi movimenti

Al pari del nazismo hitleriano, il regime fascista di Benito Mussolini – fondato su un immaginario virile – mentre giungeva alla definizione “scientifica” dell’inferiorità intellettuale e fisica delle donne, agì per escludere dal corpo sociale anche gli omosessuali, in quanto considerati, come in Germania, pericolosi veicoli di indebolimento della «razza ariana di stirpe italica» nella quale anche l’Italia fascista, con le leggi del 1938, si era andata identificando. Dal 1938 al 1942, dunque, l’omofobia fascista portò oltre trecento cittadini all’arresto e al confino di polizia nelle colonie di Ustica, Favignana, alle isole Tremiti e in altri luoghi.

Un tema poco noto, soprattutto perché alla fine della seconda guerra mondiale, questa memoria, come molte altre, non ebbe spazio nel nostro paese e, a causa del forte pregiudizio omofobo sopravvissuto alla fine del regime, gli stessi omosessuali vittime della repressione non vollero parlarne. Un altro mancato processo di elaborazione della memoria collettiva, reso difficile ancora oggi da quei pregiudizi e stereotipi nei confronti dell’omosessualità che ancora sopravvivono nel nostro tessuto sociale

Meetings

venerdì, gennaio 11th, 2013

6a00d83451ba1e69e2017d3f9e338e970c-500wi

 

E’ previsto per il 23 febbraio 2013 presso il museo italiano del videogame Vigamus di Roma la presentazione ufficiale del nuovo libro di Luca de Santis, Videogaymes. Omosessualità nei videogiochi tra rappresentazione e simulazione (1975–2009). Tra gli sponsor dell’evento figurano diverse associazioni culturali come MARIOMIELI e ARCIGAY. Ulteriori informazioni saranno pubblicate su questo sito nelle prossime settimane.

LINK: Videogaymes

LINKVigamus

Press

giovedì, gennaio 3rd, 2013

603227_10151240039648075_115025442_n

Sul numero di gennaio 2013 di Wired, un articolo che annuncia l’uscita del mio nuovo libro “Videogaymes” edito da Unicopoli, Milano.